13528652_10209889292337853_6949749684322924301_n

gallery: 21-22 OTTOBRE 2016

WE NEED MONEY!
uno spettacolo-crowdfunding di Fanny & Alexander

21 e 22 ottobre 2016, ore 21, Artificerie Almagià, Ravenna

Anteprima di Fèsta016 (2, 3, 4 dicembre 2016)

con Consuelo Battiston, Marco Cavalcoli, Chiara Lagani, i partecipanti del laboratorio “Siamo uomini o azionisti?” e tutto il pubblico in sala

live electronics, progetto sonoro e musiche Emanuele Wiltsch Barberio
piano sequenza live a cura di Gerardo Lamattina in collaborazione con Mattia Costa (FILM-LIVE)
abat-jour by ZAPRUDERfilmmakersgroup

ideazione Luigi De Angelis e Chiara Lagani
drammaturgia e costumi Chiara Lagani
regia, spazio scenico, luci Luigi De Angelis

operatore del Sistema Sergio Carioli

organizzazione e logistica Ilenia Carrone
amministrazione Debora Pazienza
produzione E / Fanny & Alexander

Realizzato con il sostegno di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Unicredit

Info e prenotazioni
info@e-production.org oppure chiamando 338.3237507


Un’assemblea di aspiranti azionisti è convocata in un teatro per discutere le linee guida di un paradossale crowdfunding che permetterà a chi dona qualcosa di procacciarsi, come reward o ricompensa, una percentuale dell’opera teatrale che ne è oggetto. A poco a poco il banditore o presidente di quella riunione, che si fa chiamare Scrooge dai convenuti, si rivela anche l’attore principale dello spettacolo in questione, per realizzare il quale è stato indetto il crowdfunding. Ma di che parlerà un simile spettacolo poi? Naturalmente di un’assemblea di soci, raccolti in un teatro, in riunione permanente per determinare il destino di uno spettacolo di cui sono in varia misura azionisti. E così tra incursioni di ospiti stravaganti, epifanie di fantasmi provenienti dal passato, dal presente e dal futuro (attirati dall’assurdo e mefistofelico personaggio di nome Scrooge, che appartiene forse da sempre a un’altra storia), tra interviste semiserie ad artisti, baristi, fuochisti e specialisti, tra continue, estenuanti trattative, si decide alla fine per la messa in scena, sempre in fieri e provvisoria, di uno spettacolo che avrà per tema la stessa stravagante storia: quella di un crowdfunding indetto per finanziare uno spettacolo che parla di crowdfunding. Ma se non ci saranno soldi per produrlo? Allora si bandirà un crowdfunding. In un’assurda spirale di sensi e controsensi lo spettacolo si fa specchio di un’epoca disfatta in cui arte e mercatura, denari statali e orizzontali, engagement e entertainment, new & old economy, pratiche virtuose e circoli viziosi, disinteresse e conflitto di interesse sono al centro di una strana, carnevalesca bagarre che ha per centro rimosso forse proprio e ancora una volta un valore, quello dell’arte nella vita umana.


Avete mai pensato di diventare azionisti di uno spettacolo teatrale?

Fanny & Alexander mette in scena il rapporto tra arte e denaro. Il protagonista di “We need money!”, uno $crooge in frac e cilindro, insieme alle sue vallette e ad una fantomatica regia, invita tutti ad acquistarne una parte e a contribuire alla sua realizzazione.
Lo si può fare dal pubblico in diretta durante le repliche, ma si può partecipare in qualunque momento, perché lo spettacolo continua ogni giorno fuori dai teatri.

Gli azionisti danno vita ad un racconto online in cui tutti i contributi trovano un posto nella narrazione, creando un’opera d’arte collettiva.

Che cosa vuol dire essere azionisti di uno spettacolo? Certamente supportarne la produzione, che è totalmente indipendente, permettendo alla compagnia di pagare gli artisti e i tecnici, di comprare l’attrezzatura e le scene. Ma significa anche dare un contributo creativo alla sua realizzazione, cambiandone la storia e i personaggi ad ogni nuova replica.

Cosa puoi fare?

Nella storia l’avaro $crooge viene visitato da tre spiriti che gli mostrano il suo passato, il suo presente e il suo futuro, nel tentativo di redimerlo. Fanny & Alexander ha scelto il fantasma del presente e il pubblico sceglie in diretta tra tre fantasmi del passato. Ma chi sarà il fantasma del futuro? Lo decide un concorso per inventare questo personaggio, che viene scelto tra tutte le proposte pervenute. E i personaggi che non vengono messi in scena vivono nel racconto online.

Hai una storia da raccontare sul denaro? Un successo o un fallimento economico? Mandaci un video o una registrazione audio, mettiamo in scena la tua storia nel racconto online e un concorso decide se viene raccontata anche durante lo spettacolo.

Vuoi essere in scena di persona in “We need money!”? In ogni città Fanny & Alexander conduce un laboratorio teatrale con partecipazione finale allo spettacolo.

Vuoi pubblicizzare un tuo prodotto, il tuo marchio, la tua attività? $crooge sarà felice di darti spazio nel suo spettacolo.

Realizzazione del progetto

Dopo il debutto dello spettacolo nel giugno scorso a Milano, Fanny & Alexander mette in scena “We need money!” a Ravenna all’interno di Artificerie Almagià il 21 e 22 ottobre 2016.

Attori e tecnici prestano la propria opera gratuitamente, con le sole giornate di replica retribuite al minimo sindacale.
Scene e tecnica sono ridotte al minimo.

La drammaturgia si avvale di alcuni contributi esterni. Sono quelle parti che verranno decise ad ogni replica dai supporter di questa campagna.
Ciascuno può modificare alcune scene dello spettacolo con le proprie proposte.

Inoltre tutti i contributi di idee vengono evidenziati in un racconto online, che diventa una forma di spettacolo corale virtuale, parallelo a quello che si svolge nei teatri.

Qual è il traguardo?

Il nostro obiettivo è creare un’opera d’arte collettiva che raccolga i contributi di chi vuole parteciparvi.

La finalità del crowdfunding non è solo di raccogliere le risorse per mettere in scena un lavoro teatrale innovativo e coinvolgente, ma di dare vita ad una comunità di persone che vuole vivere da protagonista la creazione di uno spettacolo.

Cerchiamo anche di raccogliere le risorse sufficienti per pagare decorosamente il lavoro degli artisti e dei tecnici che realizzano lo spettacolo.

Puoi sostenere questo progetto su:
bit.ly/teatroinsvendita