US_Siti

Santarcangelo verso la conclusione nel nome di Agassi

Corriere di Bologna, Corriere di Bologna, giovedì 17 luglio 2014

[…] Suscita molta curiosità lo spettacolo ispirato all’autobiografia del campione di tennis Andre Agassi di Fanny & Alexander. Nel campo lunghissimo dello Sferisterio una macchina spara-palle combatterà contro un attore, incalzato da un arbitro che scopriremo essere il padre. Lo spettacolo, un site-specific, doveva andare in scena sabato, ma è stato annullato per la pioggia. Viene presentato stasera alle 21.30 fuori programma. I due personaggi sono interpretati da Geppy Gleijeses e dal figlio Lorenzo, attori di diverse generazioni. Ci spiega chiara Lagani: “Nelle prime pagine dell’autobiografia, Agassi racconta che quando era adolescente il padre aveva costruito un prototipo di spara-palle potenziato, per abituarlo allo scontro senza tregua con il nemico. L’aveva disegnato orrendo, tanto che lui lo chiamava “drago”. Attraverso quella lotta l’atleta interiorizza la disciplina, assume il controllo, il comando quasi militare di se stesso. L’arbitro è Geppy, il padre, l’attore tradizionale, che cita brani di Shakespeare e di Eduardo: assume nei confronti del figlio una funzione motivazionale, diventa un fantasma incoraggiante e un demonio”.