CELESTE_WEB

Amleto si è trasferito a Scampia

Renato Palazzi, Il Sole 24 Ore, domenica 08 giugno 2014

CASTROVILLARI – A dispetto della pluralità dei linguaggi che si è esposta in questi anni, il programma di Primavera dei Teatri – la vivace rassegna di Castrovillari, che apre la stagione dei festival – è stato caratterizzato soprattutto dalla scrittura nelle sue varie forme, con alti e bassi che ben riflettono il momento di incertezza della scena contemporanea. […]
Fa pensare e discutere Discorso Celeste, la terza e più complessa tappa del percorso di Fanny & Alexander nella retorica pubblica odierna: dopo i linguaggi della politica e della pedagogia, è ora la volta di un ambiguo connubio fra sport e religione, dove celeste è il colore della nazionale, ma anche il richiamo a un controverso paradiso: e questa molteplicità di livelli si coglie nella costruzione dell’azione, immaginata come una sorta di videogame in cui un padre-dio-allenatore si ca un avatar che attraverso una serie di prove agonistiche deve conquistare la benevolenza del genitore.
A comportare ulteriori stratificazioni c’è il fatto che l’interprete è Lorenzo Glejieses e la voce che lo guida è il padre Geppy, in un confronto fra attori di due generazioni, con tanto di citazioni dell’Amleto. La composizione visiva, fra abbacinanti controluce e immagini 3D, è di alta qualità. La chiave è nel nesso tra crocifissione, sconfitta sportiva e sottomissione al nume familiare: ma il significato resta oscuro.