fanny and alexander | PASSIO
1362
post-template-default,single,single-post,postid-1362,single-format-standard,bridge/bridge,tribe-no-js,tribe-bar-is-disabled,ajax_updown,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,qode-title-hidden,paspartu_enabled,vertical_menu_outside_paspartu,side_area_uncovered_from_content,transparent_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-14.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,disabled_footer_bottom,elementor-default

PASSIO

composizioni di Alessandro Scarlatti, Arvo Pärt, Louis Andriessen


ideazione, regia e scene Luigi De Angelis  |  drammaturgia Tobias Kokkelmans  | direttore d’orchestra Andreas Küppers |  video design Luigi De Angelis |  assistente alla regia video Andrea Argentieri | costumi Chiara Lagani | controtenore Benno Schachtner | ensemble B’Rock Orchestra | coro B’Rock Choir | produzione Muziektheater Transparant e B’Rock | commissione Klarafestival | con il supporto di Integra Fragrances e Tax Shelter del Governo Federale Belga

 

MUSICHE

 

1) L. Andriessen …miserere…
2) A. Scarlatti 3 Responsori per la Settimana Santa
– Tristis est anima mea
– Omnes amici mei
– Plange quasi virgo
3) Scarlatti Passio secundum Joannem
4) A. Pärt Da pacem Domine

 


 

La Passione secondo Giovanni è stata una delle prime ambientazioni della Passione scritte in Italia nel XVII secolo. Claude Debussy definì questo lavoro un “piccolo capolavoro di grazia primitiva, in cui la scrittura dei cori ha il colore dell’oro pallido che tanto delicatamente contorna il profilo delle Madonne negli affreschi dell’epoca”. La Passione di Scarlatti ha ispirato i musicisti del B’Rock e gli artisti di Muziektheater Transparant nel creare una sorprendente performance in cui musica e immagini si incontrano in un rituale di catarsi contemporanea.

La Passione secondo Giovanni di Scarlatti è accompagnata inoltre da tre brani corali dai Responsori per la Settimana Santa. Un intrigante quartetto per archi composto dall’olandese Louis Andriessen (ispirato al famoso Miserere di Gregorio Allegri) e Da Pacem Domini di Arvo Part completano il quadro musicale della Passio creando un ponte tra il tempo di Scarlatti e il presente.

Con una video-installazione a metà tra uno still life barocco e un rituale contemporaneo, il regista italo-belga Luigi De Angelis aggiunge a questa creazione un livello visivo, ispirandosi ai film di Pasolini. Perchè la sofferenza è un tema così trattato dalle arti? Siamo solo dei meri consumatori del dolori dell’altro oppure esiste un luogo per una reale compassione?

 

DATE

23/24 marzo 2020 | Bruxelles (BE), Klarafestival
25 marzo 2020  |  Anversa (BE), deSingel
31 marzo 2020  |   Amsterdam (NE),  Muziekgebouw aan ‘t IJ

 

IN VERSIONE CONCERTO

27 marzo 2020   |  L’Aia (NE),  Zuiderstrandtheater I Nieuwe Kerk Den Haag
28 marzo 2020  |   Rouen (FR), Opéra De Rouen